RSS

Sony reinventa il multiplayer? (Aggiornato)

30 Lug

Un’interessante proposta viene da Sony, che progetta di sfruttare la tecnologia 3D non per visualizzare immagini su piani sovrapposti ma per migliorare l’esperienza multiplayer in locale.
Sony mira a rendere obsoleto lo scomodo split screen, sostituendolo con un sistema capace di visualizzare un’immagine distinta per ogni giocatore di fronte allo schermo.
Per ottenere un risultato così ambizioso si sfrutterebbe l’elevata frequenza degli lcd di ultima generazione, disegnando alternativamente le schermate relative ai giocatori presenti, ciascuno naturalmente dotato di un paio di occhiali attivi in maniera da filtrare e visualizzare solo le immagini destinate a se stesso. In sostanza, se ci sono tre giocatori che si sfidano a Bad Company, la macchina dovrà visualizzare ciascuna delle tre visuali relative a essi e ognuno di loro vedrà solo ed esclusivamente la sua schermata.
Si tratta sicuramente di un’idea rivoluzionaria che reinventerebbe di sana pianta il modo di intendere il multiplayer e aprirebbe scenari innovativi dal potenziale enorme.


Ma è possibile realizzare oggi questa idea?

Attualmente per disegnare una scena 3D occorre farne un rendering e visualizzarlo da due punti di ripresa vicini ma distinti. In sostanza, per realizzare l’effetto 3D su una tazza bisogna costruirla nello spazio di calcolo della macchina e poi visualizzarla da due angolazioni diverse. Il calcolatore (o la console che sia) effettua i calcoli per la tazza una volta, o meglio i calcoli per una tazza. Diversa è la situazione in cui si hanno una tazza e una teiera da renderizzare, poichè i calcoli sommariamente raddoppiano. Se immaginiamo che la teiera sia fuori dai due angoli di ripresa, il calcolatore può disegnare solo la tazza, mantenendo in memoria le coordinate e lo stato della teiera, senza aggiungere ulteriore lavoro per visualizzarla. Nel momento in cui la macchina è chiamata a visualizzare entrambi gli oggetti, invece, dovrà aumentare la mole di calcoli necessaria.
Disegnare un’immagine diversa per ciascun giocatore vuol dire effettuare il rendering non di un’unica scena ma di due o più scene distinte e, probabilmente, molto differenti fra loro, a una velocità talmente elevata da poterle alternare decine di volte al secondo. Tornando all’esempio di Bad Company, se i tre giocatori si trovano in tre parti diverse della mappa, ad esempio sotto un ponte con l’acqua di un fiume che scorre, dentro una casa a cecchinare da una finestra e in un elicottero in volo, è chiaro che la potenza di calcolo richiesta per disegnare così velocemente le tre scene sale vertiginosamente e sicuramente è molto più alta di quella richiesta per disegnare una schermata di Bomberman.
Eppure usando lo split screen le console attuali riescono a disegnare fino a quattro scene distinte agevolmente, come fanno?
Poichè ciascuna delle scene disegnate occupa una porzione dello schermo, nella migliore delle ipotesi metà, il calcolatore potrà ridurre di conseguenza i calcoli tracciando le scene in bassa risoluzione e scalando le texture per farle entrare in memoria. Il giocatore non nota la differenza poichè la bassa risoluzione è visualizzata in una porzione più piccola dello schermo, ma se la potesse vedere a schermo intero noterebbe senz’altro una minore qualità del dettaglio, soprattutto in un pannello Full HD da 42”.
Per realizzare davvero un progetto così ambizioso, Sony dovrà scegliere di venire a patti fra gli elevati costi per produrre un hardware così potente e una qualità dell’immagine a schermo pieno minore di quella ideale. Tutto ciò fa nascere un pensiero: Sony sta già pensando alla PS4?

(fonte: skyblog)

AGGIORNAMENTO: pare che per visualizzare due scene distinte la macchina deve effettuare la stessa mole di calcoli necessaria a visualizzarne una sola ma sdoppiata per l’effetto 3D, dunque l’idea di Sony non dovrebbe avere un grosso impatto prestazionale. Niente PS4. :P

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 luglio 2010 in tech, videogame

 

Tag: , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: