RSS

Voglio e-leggere

21 Gen

Da un po’ di tempo sono incuriosito dal mondo degli e-book reader, che con molta fatica si stanno facendo largo nel mercato (sovraffollato di inutili tablet, mi permetto di aggiungere).
Trovo che, al contrario di un display retroilluminato tradizionale, lo schermo di questi dispositivi sia riposante per la vista e permetta un’esperienza di lettura molto simile a quella su carta. Guardandomi in giro ho scoperto che esistono decine di modelli tutti uguali eppur diversi e che principalmente si differenziano per il tipo di inchiostro elettrico che utilizzano. Da quel che ho capito, i prodotti migliori usano l’E-ink, che apparentemente garantisce un contrasto e una nitidezza d’immagine superiore, mentre altri usano la tecnologia rivale SiPix, dalle caratteristiche più innovative, ma è arduo stabilire quale sia la migliore.
Quello che accomuna tutti questi lettori è che non hanno ancora convenienza, poichè o sono troppo piccoli, o l’inchiostro fa schifo oppure hanno prezzi proibitivi. Per avere un Kinder Kindle da 9.7 pollici occorre sborsare 380$, che sono circa 266 eurotalleri, altrimenti dobbiamo accontentarci di schermi da 6 pollici, inutilmente minuscoli.
Ecco io sono indeciso due volte. Sono indeciso se comprarne uno e, in caso di risposta affermativa, sono indeciso su quale comprare. Il Kinder Kindle da 9.7” è molto bello ma anche molto costoso, gli altri… boh.
Però mi farebbe tanto comodo avere un dispositivo per leggere tutti i documenti e manuali che ho nell’hard disk, senza che mi venga il sonno a guardarli attraverso il monitor del computer.

AGGIORNAMENTO: potete trovare un’esauriente recensione a casa di Darsch!

Annunci
 
10 commenti

Pubblicato da su 21 gennaio 2011 in libri, tech

 

Tag: , , , , , ,

10 risposte a “Voglio e-leggere

  1. pani

    21 gennaio 2011 at 12:09

    soprattutto non è conveniente il costo dell’e-book. Dieci euro, il prezzo medio di un libro, sono uno sproposito.

     
    • blackdog

      11 febbraio 2011 at 17:59

      Perchè il prezzo di una copia cartacea sarebbe uno sproposito? Solo perchè hai un _impiccio_ in meno da mettere in casa? Un oggetto che molto presto (visti i materiali) si rovinerà? (a 28 anni ho una libreria già piena di libri ingialliti, come nei migliori racconti fantasy)
      È così che io sono arrivato alla convinzione di voler un e-reader: rivoglio la mia camera, non voglio vedere libri impilati in doppia fila sulla libreria.

      E poi, scusa, i vantaggi: ti porti in un aggeggio che pesa la metà di un libro qualsiasi 3.000+ libri, nessun problema quando parti in vacanza “accidenti, volevo proprio quel libro!”.
      In teoria (poi dipende dalle condizioni dei contratti) i libri che compri sono disponibili sempre (nel senso: li puoi riscaricare, gratis).

      Insomma, io ci vedo più benefici che altro.

      Grem, vedo che tu ti sei concentrato sull’aspetto tecnologico (e-ink) ma quel che mi ha fin’ora tenuto indietro dall’acquisto sono le condizioni contrattuali (gestione DRM), ad esempio nel Kindle non puoi metter dentro un pdf qualsiasi (senza pagare o fare smanettamenti).
      Riguardo alla dimensione, 6″ mi sembra perfetto: è un poco meno della dimensione di un tascabile, non so te ma la mia libreria è piena di tascabili e non ho mai avuto problemi a leggerli.

       
  2. Lyserjik

    21 gennaio 2011 at 14:52

    Ma ci sono molti libri disponibili gratuitamente, prendi ad esempio la libreria di punto informatico.

     
    • Lyserjik

      12 febbraio 2011 at 09:29

      Ehi Black che sorpresa, benvenuto! :))
      Sto fatto dei drm non lo sapevo, pensavo che col kindle potessi mettere dentro qualsiasi cosa e leggertela senza pensieri. Se è così, l’utilità del dispositivo è notevolmente ridimensionata. Una delle ragioni per cui l’avrei preso è poter leggere tutti i documenti .pdf e .doc che mi trovo per le mani e che, spesso, sono costretto a stampare.
      Il discorso spazio per me è _fondamentale_ visto che è sempre di meno e oramai ho dovuto lasciare i libri negli scaffali della vecchia casa perchè qui non c’è spazio. Se il problema dei drm resta confermato, gli e-reader perdono metà della loro utilità.

       
      • blackdog

        15 febbraio 2011 at 13:31

        Grazie :)
        In realtà il problema si pone con la libertà di acquisto di e-libri, sui pdf ho fatto confusione col discorso Whispernet… non ho ancora ben capito come funziona tutto.
        Ti riporto quanto mi ha scritto un altro utente del forum che si era informato (ma ha comunque comprato il Kindle):

        “Già, la grande pecca del Kindle è il mancato supporto agli epub, che ricordo, è un formato molto diffuso. AZW è solo per Kindle, e non credo che sia utilizzato all’infuori di Amazon.
        Di store che non sono Amazon, e che sono comunque convenienti e ben forniti ce n’è a bizzeffe, ma non so che formati offrono (oltre agli epub, che ormai è uno standard diffuso).
        Amazon.it lasciamolo stare, per ora è un fallimento, visto che non offre nessuna sezione per gli ebooks (inoltre, se clicchi sul banner pubbicitario del Kindle, ti rimanda allo store US, il ché la dice lunga sulla situazione italiana).
        IBS invece qualcosa offre già in termini di ebooks: epub con DRM, che quindi richiedono un certo ingegno per girare su Kindle.
        […]
        Adesso ti farò sapere come mi trovo, anche se la “guerra” tra il formato proprietario di Amazon e epub è un bel problema, essendo quest’ultimo formato libero molto diffuso.
        Gli epub si possono convertire nel formato azw, ma solo se non protetti da drm. Volendo i drm si possono togliere, a quanto ho letto, però… però la comodità va a farsi fottere, se per leggere un epub su Kindle devo togliere drm con un programma e convertirlo per un altro (solo per favorire gli azw).
        […]
        Vedremo se tutte le riconosciute qualità del Kindle riusciranno a sopperire alla guerra tra formati (comunque googlando ho trovato il jailbreak per Kindle, anche se non so ancora cosa ti permette di fare).”

        uno dei motivi per i quali non mi sono ancora mosso (oltre al fatto che ho comunque una pila di libri cartacei non indifferente, nonostante abbia chiesto di non averne più).
        Poi facendo qualche ricerca “kindle pdf” trovi appunto problemi e spiegazioni legati all’uso pdf

        http://forum.simplicissimus.it/amazon-kindle/come-convertire-file-pdf-su-kindle/

        http://www.ebook-reader.it/news/guida-alluso-dei-pdf-sul-kindle-3/

         
  3. pani

    21 gennaio 2011 at 15:23

    uh! certo. Quello che mi frena all’acquisto è proprio la dimensione ridotta del supporto e il prezzo comunque elevato del book. In questo modo si incentiva la pirateria.

     
  4. Darsch

    23 gennaio 2011 at 14:45

    Io di recente ho regalato il Kindle “base” alla consorte, e ti assicuro che lo schermo basta e avanza (anche perché puoi regolare tutto: dimensioni del carattere, interlinea, tipologia, ecc…), ed è comodissimo proprio perché è piccino. L’unica differenza con quello grande, forse, è che devi girare pagina più spesso! xD
    Presto butterò giù qualche riga di commento sul mio blog, comunque. ;)

     
    • Lyserjik

      23 gennaio 2011 at 18:01

      Bravo, commenta, commenta!
      A casa ho un eeepc 7′ e trovo lo schermo decisamente troppo piccolo per leggere, quindi non riesco a immaginare la lettura su un e-reader ancora più piccolo. Ecco, una recensione sull’affaruccio mi farebbe molto piacere. ;)

       
  5. Darsch

    10 febbraio 2011 at 14:37

    Fatto. xD

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: