RSS

Archivi tag: droga

Parentele.

Arrestato per droga il nipote di Mubarak.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su 14 febbraio 2011 in attualità, fuori schema

 

Tag: , , ,

Entanglement.

Segnalo rapidamente un giochillo simpatico per perdere tempo prezioso invece di lavorare.
Si chiama Entanglement, che vuol dire  aggrovigliamento, nel senso di arrevuogliamento, cioè che non ne esci più, che più ti muovi e peggiore diventa la situazione, insomma come essere incaprettati. Un casino di pazzi, ecco.
Si tratta di un giochino a tessere simil-orientale (o spacciato per tale, magari gli autori sono di Rocca Bascerana, chi può dirlo… ) che vanno ruotate in modo da creare un percorso sempre più aggrovigliato, che non vada a sbattere contro la cornice esterna nè contro la pietra centrale, pena la trasformazione immediata in Sandro Bondi.
La caratteristica del giochillo è che se iniziate non ne uscite più. Come l’eroina.

 
6 commenti

Pubblicato da su 10 febbraio 2011 in videogame

 

Tag: , , , , , , ,

Storie di vita pupazzosa!

Finalmente sono riuscito a connettere il povero xbotolo al router, tramite un’antennina wifi di cui non so ancora se mi pentirò prima o poi. L’ultima volta che il poverino ha visto il mondo esterno è stato il 2 dicembre 2010 e dunque fanculo ai cavi attraversi i muri, il soffitto, sottotraccia, sopratraccia, per aria, mare, terra, fanculo a powerline che non ho manco prese libere dove metterlo. Fanculo allo sbattimento e viva l’antennina wifi di MS!
Ciò detto, appena riconnesso ho immediatamente scoperto tre cose.
La prima è ilomilo.
La seconda è The Undergarden.
La terza è Raskulls.

Read the rest of this entry »

 
4 commenti

Pubblicato da su 3 febbraio 2011 in videogame

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non ho l’età per stirarti sotto.

L’automobile è un’arma, su questo non ci piove, le strade sono un rischio per la vita dei cittadini e le donne che si rifanno il trucco al semaforo sono più pericolose dei guidatori col capello e andrebbero sparate a vista. Per questa ragione viviamo in un paese a rischio estinzione demografica a causa delle automobili. Ogni volta che mettiamo il naso fuori di casa c’è una macchina che ci sfreccia a filo di muso e ogni volta che attraversiamo sulle strisce commettiamo un’ingiustizia verso l’ignaro automobilista che è costretto a scendere di giri per farci passare.
Oramai è cosa risaputa: occorre prendere provvedimenti per rendere più sicure le strade del nostro paese ed è stato probabilmente con questo pensiero in mente che Mario Valducci, deputato del PdL e presidente della commissione Trasporti della Camera, ha deciso di proporre un limite massimo di età per la patente. L’idea è che chi raggiunge gli 80 (o 85, è da decidere) anni di età dovrà restituire la patente allo stato. Poco importa se ci sono ottantenni in giro più svegli della maggior parte dei ventenni in circolazione oggi, poco importa se esiste già una legge che, superata una certa soglia di età (60) riduce la durata della patente, impone rinnovi più frequenti e visite mediche per verificare la capacità alla guida delle persone anziane.
No, com’è costume del PdL la legge è un optional e va riveduta per essere più ganzi.
Oh, ma vi immaginate che figata la legge Valdelli per la patente? Quella che fotte i vecchi e li toglie dalle strade! Roba da appuntarsi una medaglia al petto, come Muttley!
Oltretutto si sa che le cause principali degli incidenti mortali in Italia sono alcol, droga e alta velocità. Tipiche abitudini da ottuagenario.

Foto di vecchia strafatta, alcolizzata e che corre come una forsennata in centro città.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 luglio 2010 in attualità, vita reale

 

Tag: , , , , ,