RSS

Archivi tag: google

Google e noi.

Quanti di voi conoscono il progetto 23andMe di Google?

Si tratta di un progetto che raccoglie e studia il dna umano con un approccio capillare.
Il metodo è semplice: pagando tra i 300 e i 500 $ si può ottenere un’analisi del proprio dna da parte dell’azienda sponsorizzata da Google. Si riceve un comodo kit di raccolta della saliva, si sputa nel tubetto, e lo si spedisce indietro. I risultati perverranno in natura elettronica sul proprio account.
Semplice, rapido e senza intermediari.

Di fianco a una innegabile natura scientifica innovativa, si nota una preoccupante natura aziendale e sociale che preme sul pedale dell’acquisizione monopolizzata dei dati personali. Che tali dati siano una miniera d’oro è oramai risaputo però quello che mi chiedo è in che misura siano essi importanti. Si tratta di vendere statistiche ad aziende che producono beni di mercato o si tratta di schedare e archiviare gli utenti, creando dei profili accuratissimi unendo le statistiche di comportamento online ai dati del dna? Mi sembra che Google stia raccogliendo una mole di dati preoccupante in tal proposito, poichè si tratta di informazioni raccolte a 360 gradi e non solo nella direzione dei dati di vendita o dei siti più cliccati. Collegando tutto ciò al codice genetico degli utenti si potrebbe creare uno dei più vasti database esistenti al mondo. Una raccolta di notizie che consentirebbe di sapere con precisione che tipo di persona sia ognuno di noi, con un livello di consapevolezza che supererebbe quello che noi stessi abbiamo.
Google potrebbe sapere se il signor Pinco Pallino potrà un giorno contrarre il diabete e come egli è predisposto ad affrontare una malattia seria. Informazioni che, probabilmente, ignora anche il diretto interessato. Perdonatemi ma sono un tantino perplesso di fronte a quello che si prospetta, soprattutto quando la policy di Google lascia intendere che le informazioni su noi stessi spariscono nei meandri di un circuito sotterraneo e misterioso. Gli scenari che si aprono possono essere tanto entusiasmanti quanto inquietanti.
Se vi interessa l’argomento, trovate un accurato approfondimento su webnews.

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su 11 novembre 2010 in attualità, vita reale

 

Tag: , , ,

I migliori web browser per iphone e per android.

Come navigate col vostro smartphone? Quanto tempo perdete ad aspettare di aprire le pagine piuttosto che a leggere ciò che vi interessa? Quante pagine aprite tutte insieme? Usate un’interfaccia visibile o preferite la visualizzazione a schermo intero? E i tab? E la navigazione in incognito? E le ‘gesture‘?
Oltre alla qualità della trasmissione, il browser è responsabile di come navighiamo sul web, sia in termini di velocità che di ergonomia di utilizzo. Scegliere un buon browser è fondamentale se si prevede di fare un uso intenso di internet.
Vediamo insieme quali sono le principali alternative disponibili sul mercato per gli utenti Android e iPhone.

Read the rest of this entry »

 
1 Commento

Pubblicato da su 8 ottobre 2010 in apple, internet, tech

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Wi-fi libero, dov’è la fregatura?

Un coro unanime e trasversale di consensi plaude alla proposta di abrogare l’articolo 7 del decreto Pisanu, che impedisce le connessioni anonime al web.
Da destra a sinistra, tutti d’accordo per rendere libere le connessioni pubbliche senza fili, eppure se uno come Barbareschi, lo stesso che voleva censurare youtube, appoggia questa mozione, il mio quinto senso e mezzo mi allerta che qualcosa di losco può nascondersi sotto una proposta apparentemente virtuosa.

Read the rest of this entry »

 
2 commenti

Pubblicato da su 7 ottobre 2010 in internet, politica

 

Tag: , , , , , , , , ,

Ho un androide in tasca.

Da qualche giorno, gli smartphone basati su Android hanno un nuovo fratellino: HTC Wildfire.

Innanzitutto una breve descrizione.
Si tratta di un terminale di fascia economica (intorno ai 300 €) che monta Android 2.1 e la caratteristica interfaccia HTC Sense.
Nelle dichiarazioni ufficiali il prodotto strizza l’occhio alla fascia di utenza giovanile, riunendo i principali social network (Facebook, Twitter e Flickr) in un’unica schermata e integrandone le funzioni con la rubrica contatti. In tal senso, l’interfaccia proprietaria svolge un gran bel lavoro e permette di gestire, riorganizzare e filtrare i contatti in maniera flessibile, con la possibilità di assegnare ciascuno di essi a uno o più gruppi distinti e unire più contatti diversi sotto un unico nome (si pensi ad account multipli per la stessa persona).
Per contenere i costi si è reso necessario tagliare sul superfluo, o meglio su ciò che un utente di questa fascia con buona probabilità ritiene superfluo, riuscendo però a non intaccare la qualità globale del sistema e l’esperienza di utilizzo. Per questa ragione il Wildfire monta un processore a 528MHz e 384MB di ram, che se da un lato lo penalizzano fortemente nell’uso delle applicazioni più esigenti, quindi probabilmente niente giochini, dall’altro bastano per tutto il resto. Anche il display da 3.2′ e in bassa risoluzione (240×320) rientra nella strategia dei costi contenuti, ma non dimentichiamo che in questo modo si riduce il consumo di batteria e anche il carico sul sottositema video, che ne guadagna in termini prestazionali. Nonostante ciò, le immagini restano brillanti e chiare.
La connettività è pressocchè completa poichè il terminale è dotato di bluetooth, wifi, gps e 3G. Il wifi supporta i protocolli b/g ma non il protocollo ‘n‘ (non è escluso, però, che verrà aggiunto in un aggiornamento futuro), mentre il supporto all’hsupa è del tutto assente.
Come si vede, il terminale è stato progettato per chi non fa un uso intenso della connettività mobile e si accontenta di una connessione wifi di penultima generazione, comunque funzionante.


Il resto dopo il break…

Read the rest of this entry »

 
3 commenti

Pubblicato da su 19 luglio 2010 in gnu/linux, tech

 

Tag: , , , , ,

Non ho resistito…

…e ho preso un androide!

 
2 commenti

Pubblicato da su 17 luglio 2010 in gnu/linux, tech

 

Tag: , , , , ,

Attenzione alle licenze!

Electronic Frontier Foundation è un’associazione internazionale no-profit che difende i diritti digitali dei cittadini in rete.
In occasione del 20° anniversario della sua fondazione, festeggia con un video molto esplicativo circa le trappole nascoste nelle licenze d’uso, sparse in giro per il web, che accettiamo fin troppo facilmente senza leggere.

Nel video si fa esplicita citazione della legge sulle tre violazioni di copyright, ma non bisogna essere dei cervelloni per capire che quello che è immesso in rete viene fagocitato dalle aziende, indipendentemente dal fatto che si stia infrangendo un copyright o meno.

(via: zeusnews)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 luglio 2010 in attualità, internet, vita reale

 

Tag: , , , , , , , , , ,

L’idillio fra Google e Adobe si concretizza.

Google ha appena rilasciato l’ultima versione di Chrome.
La novità è che il browser adesso integra flash al suo interno.

Scaricabile dal solito posto.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 giugno 2010 in internet

 

Tag: , , ,