RSS

Archivi tag: italia

I falsi terremotati di Mediaset

Se esiste ancora qualcuno che guarda Forum e non abbia 80 anni, allora avrà certamente avuto modo di godersi l’ultimo siparietto, messo in scena dagli autori della trasmissione a beneficio del nostro sempre più amato Presidente del Consiglio.
I due attori, interpretando due coniugi aquilani separati e litigiosi, non hanno perso tempo a sottolineare il successo di Berlusconi nella ricostruzione della città, con farneticazioni a dir poco inquietanti.
Ecco qualche lapidario estratto:

– tutte le attività commerciali hanno riaperto;
– il capoluogo é in piena ricostruzione e sta tornando come prima;
– gli sfollati assistiti “sono rimasti fuori solo trecento, quattrocento persone: stanno in hotel perché gli fa pure comodo, mangiano, bevono e non pagano nulla, pure io ci vorrei andare

Quel pure io ci vorrei andare è allucinante, fa venire i brividi. Davvero Marina Villa, questo il nome dell’attrice, vorrebbe vivere da terremotata, senza più una casa e ospite di un albergo da quasi due anni? Le implicazioni sono gravissime, poichè si vuole sminuire non solo il senso della protesta di un’intera cittadinanza, amministrazione compresa, ma addirittura la dignità di persone che hanno subito una disgrazia durissima e che sono tuttora costrette a vivere in stanze d’albergo!
Ovviamente non poteva poi mancare l’inevitabile ringraziamento a Silvio Berlusconi, per lo splendido lavoro compiuto, e persino a Guido Bertolaso.
La smentita è giunta puntuale da parte dell’assessore alla Cultura dell’AquilaStefania Pezzopane, in una lettera a Rita Dalla Chiesa.
Noi tutti“, scrive la Pezzopane, “che viviamo quotidianamente il dramma e la desolazione di vedere la nostra città distrutta e abbandonata, ci sentiamo offesi e presi in giro“.
Il testo completo della lettera potete leggerlo qui (con dispositivi mobili potreste avere problemi a scaricare il file).
Come se ne avessimo ancora bisogno (ma forse è davvero così), questa è l’ennesima dimostrazione che il nostro paese necessita sempre di più di una cura ricostituente della dignità e del cervello, quest’ultimo oramai completamente rattrappito dalla mediocrità, per non dire che è affogato nella merda.
Le reti di Berlusconi ricorrono sempre più spesso a mezzucci meschini e disgustosi per inculcare le menzogne governative ma la cosa peggiore è vedere quanta cattiveria si usa per screditare coloro che si oppongono e ancora protestano per avere una casa e una vita normale nella loro città.
Sapete questi attori quanto hanno avuto per recitare la loro parte? 300 euro. Un cazzo, praticamente, il prezzo bassissimo della loro dignità.
In miniera li manderei a recitare. Magari in zona sismica.
Chissà cosa penserebbe il padre della Dalla Chiesa, se fosse ancora vivo, del comportamento prezzolato della figlia.

 
 

Tag: , , , , , , , , , , ,

Ieri, Oggi e Domani (forse)

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 17 marzo 2011 in attualità, vita reale

 

Tag: , , , ,

Del significato di libertà e di quanto siamo caduti in basso.

Libertà è diventato un termine molto in voga negli ultimi anni, se ne riempiono la bocca in tanti, qualcuno per scoprire che sapore ha, qualcun altro sperando di poterla masticare e inghiottire prima che possa far danni. Non c’è artista, scienziato o pensatore che non ne parli, e anche giustamente poichè la libertà è il valore fondamentale di ogni essere umano, prima ancora di tutti gli altri. L’Amore stesso è espressione di Libertà.

Il vero sdoganamento alle masse, o meglio la vera massificazione (e mercificazione) del termine è avvenuta quando, aprendo il vocabolario alla lettera ‘L’, ne hanno scoperto l’esistenza anche i politici. Da quel momento, è stato un fiorire di libertà. Siamo sommersi da popoli della libertà, futuro e libertà, sinistra e libertà, libertà e giustizia (quest’ultima però è un’associazione, non un partito politico), e prima c’era pure una casa delle libertà che, con un profetico gioco di parole, rivelava in tempi non sospetti ciò che oggi tutti sappiamo. Oramai, libertà abbonda sulle stesse bocche dove abbonda anche il riso.

Se ne parla molto ma c’è ancora grande confusione sul suo significato.

Read the rest of this entry »

 
1 Commento

Pubblicato da su 26 febbraio 2011 in attualità, politica, vita reale

 

Tag: , , , , , ,

Siamo tutti indiani.

È interessante notare come in India ci considerino simili a loro, almeno per quanto riguarda un piccolo particolare politico: la corruzione.
È sempre un piacere sentirsi amati all’estero.

La maggior parte degli indiani confessa di sentirsi a casa in Italia: la vita è caotica, nessuno rispetta le regole, la polizia è corrotta, vi è una considerevole evasione fiscale, la mafia controlla grosse fette del territorio, il governo è incapace e i benestanti fanno una bella vita. (fonte: The Hindu)

E a proposito di corruzione e degrado morale, leggete cosa scrive il Guardian:

Il berlusconismo è una piaga della società italiana. Anziché la solidarietà, propone un falso individualismo. Anzichè duro lavoro e professionalità, suggerisce ai giovani di diventare ricchi velocemente con l’astuzia, le truffe e l’utilizzo del proprio corpo.
Il vero scandalo è che un’intera generazione, che lotta per immaginare un futuro, si confronta solo con lo svilimento morale incarnato dai suoi stessi leader. (fonte: The Guardian)

 
1 Commento

Pubblicato da su 24 febbraio 2011 in politica

 

Tag: , , , , , , ,